n. 164354
visite al
24.02.17
 
Dati personali
Regione di elezione: Marche
Residenza: Senigallia
Professione: Docente univ. di Istologia
Elezione a senatore: 25 febbraio 2013
Gruppo: PD - Scheda
Incarichi istituzionali
E' membro
- del Consiglio di Presidenza del Senato
- della IV Commiss. permanente(Difesa)
- della Commiss. straordinaria per la tutela e la promozione dei diritti umani
Incarichi politici:
- Membro della Direzione naz. PD
- Responsabile PD per
La Tutela e la salute degli animali

Impegni istituzionali
settimanali

A 10 anni dalla morte di Welby ancora non c'e' la legge sul fine vita

Il 20 dicembre ho partecipato alla giornata dedicata a Piergiorgio Welby, il malato di distrofia muscolare che, 10 anni or sono, chiese di venir sedato e che fosse staccato il respiratore per morire.
Organizzata alla Camera dei Deputati dall'associazione Luca Coscioni, all'iniziativa sono intervenuti la moglie Mina, Laura Boldrini, Emma Bonino, Beppino Englaro, Marco Cappato e Filomena Gallo.
Dopo la discussione sulla necessita' di una legge sul fine vita, chiesta dal 77% degli italiani secondo un'indagine appena pubblicata, c'e' stata la proiezione di "Love is all", un documentario di Francesco Andreotti e Livia Giunti che racconta il viaggio di Welby nella vita e nella malattia.

L'intervista alla moglie Mina


Sisma - Incontro alla Regione Marche con i parlamentari e la
Presidente della Camera per fare il punto della situazione

Il 26 agosto, insieme ad altri Parlamentari marchigiani siamo stati chiamati ad un incontro in Regione, alla presenza della presidente della Camera dei Deputati, Laura Boldrini, per fare il punto della situazione a due giorni dal sisma che ha colpito cosi' duramente le Marche il 24 agosto.
Il presidente della Regione, Luca Ceriscioli ha aperto la sua relazione parlando di "una grande capacita' di risposta all'emergenza, profusa con professionalita' e umanita' da parte di tutti. Da Nord a Sud le Regioni ci hanno sostenuto fin dai primi momenti facendoci sentire concretamente la generosita' ed e' questo un grande motivo di conforto".
Ceriscioli ha proseguito sottolineando che "la presenza delle Istituzioni e' fondamentale in questo momento e vi ringrazio di aver accolto il mio appello a lavorare insieme fin da subito, perche' e' nostra ferma volonta' non far sentire sole o abbandonate queste comunita' un solo giorno, ne' ora nella fase dell'emergenza ne' quando tale situazione si sara' stabilizzata e nella fase della ricostruzione.
Ho ascoltato le persone e le loro richieste: vogliono restare vicino ai loro nuclei e radici, oggi nelle tende, domani nei moduli abitativi e quanto prima nelle case ricostruite. A tale proposito vogliamo seguire il modello Marche della ricostruzione, collaudato dall'esperienza del '97, che e' stato un ottimo esempio di trasparenza e qualita' degli interventi, valorizzando quanto e' stato fatto, come ad esempio la microzonazione, fondamentale in territori come quelli feriti dal sisma.
Il Governo ci e' vicino e si e' attivato gia' con misure di primo intervento per lo stato di emergenza su tutti i territori delle quattro regioni coinvolte Abruzzo , Lazio , Marche e Umbria.
Ora dobbiamo gia' avere uno sguardo proiettato al futuro, concentrato certamente sull'area focale, ma ben consci che i danni strutturali sono molto estesi a tutte le Province di Ascoli Piceno, Fermo e Macerata"
.

Sta ora a noi parlamentari mantenere costante questo livello di collaborazione e di attenzione gia' molto proficuo, per dare il prima possibile risposte alle comunita' colpite in termini di ripristino dei servizi pubblici, dalla Scuola alla Sanita', per avviare un percorso di normalita'.



Contrastare in tutte le sedi internazionali il fenomeno delle spose bambine

I matrimoni precoci violano il diritto di bambine e ragazze di vivere con gioia, serenita' e in piena autonomia. Essere costrette a sposarsi ancora piccole, ben prima dei 18 anni, con uomini gia' adulti, spesso molto piu' anziani e con gia' altre mogli, toglie a bambine e ragazze speranze, occasioni di educazione e lavoro e possibilita' di crescere, seguendo inclinazioni, desideri e tempi non forzati.
Secondo l'ultimo rapporto Unicef presentato nel novembre 2015, nel mondo circa 700 milioni di ragazze si sono sposate in eta' minorile. Oltre un terzo di loro, circa 250 milioni, hanno contratto matrimonio addirittura prima di compiere 15 anni.
Le gravidanze precoci provocano ogni anno 70.000 morti fra le ragazze di eta' compresa tra 15 e 19 anni e costituiscono una quota rilevante della mortalita' materna complessiva. A sua volta, un bambino che nasce da una madre minorenne ha il 60 per cento delle probabilita' in piu' di morire in eta' neonatale.
Ho sottoscritto un'interrogazione presentata dalla vicepresidente del Senato Valeria Fedeli con la quale si impegna il governo:
- ad attivarsi, nelle sedi internazionali, al fine di garantire il pieno rispetto, da parte dei Paesi che ne sono firmatari, della Convenzione sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza;
- ad assumere tutte le opportune iniziative per la piena attuazione della risoluzione del Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite "Child, early and forced marriages";
- a valutare l'opportunita' di dotare l'Italia, in linea con l'esempio virtuoso della Svezia, di un'apposita normativa, al fine di configurare quale nuova fattispecie delittuosa il matrimonio forzato e tutte le attivita' connesse.

Il testo della mozione


Contrastare possibili infiltrazioni malavitose nel territorio marchigiano
La famiglia pescarese De Nicola, sotto inchiesta per bancarotta e truffa ai danni dell'erario e dell'INPS, e' titolare della casa di cura Stella Maris di San Benedetto. Per tale azienda e' in corso una istanza di ammissione al concordato preventivo e i dipendenti non percepiscono lo stipendio da oltre sei mesi.
La societa' Neuromed, di proprieta' della famiglia Patriciello, ha chiesto di poter finanziare, con la somma di 800 mila Euro, la societa' dei De Nicola nell'ambito della procedura concorsuale in corso.
La stampa locale (tra cui il Resto del Carlino) ha riportato che il titolare della Neuromed, Stefano Patriciello, sarebbe sotto inchiesta per corruzione con l'aggravante mafiosa.
Ho sottoscritto un'interrogazione, presentata dal collega Francesco Verducci e rivolta ai ministri dell'Interno Angelino Alfano e della Salute Beatrice Lorenzin, in cui si chiede di sapere:
- se il Governo sia a conoscenza dell'assetto societario delle aziende citate;
- se si intenda porre in essere ogni iniziativa preventiva volta a contrastare possibili infiltrazioni malavitose nel territorio marchigiano, per il tramite di operazioni finanziarie e societarie;
- quali iniziative si intende promuovere per verificare l'adeguatezza dei livelli di assistenza forniti ai pazienti della Casa di Cura Stella Maris, valutare il corretto utilizzo delle risorse pubbliche ricevute, garantire i livelli occupazionali.

Il testo dell'interrogazione


Una petizione contro l'uso sistematico e preventivo di antibiotici negli allevamenti intensivi

Negli allevamenti intensivi c'e' un uso sistematico e preventivo di antibiotici. E' opportuno che il ministero della Salute si attivi per realizzare un monitoraggio di dati con un controllo della loro attendibilita', e un piano obbligatorio di riduzione del consumo di antibiotici negli allevamenti italiani. Segnalo che la CIWF Italia ha lanciato una petizione sull'argomento. Nessun interesse commerciale deve venire prima della salute dei cittadini.

Resistenza agli antibiotici

Petizione on line


Riconosciuto il ruolo dell'Italia
nella campagna di sminamento


Dalla Colombia al Sudan alla Libia, attraverso programmi specifici di cooperazione, l'Italia fa la sua parte per eliminare la minaccia delle mine nel mondo. In Colombia squadre di sminatori finanziati da UNMAS e dal governo italiano hanno ripulito quasi ottomila metri quadri di territorio proteggendo 600 residenti. Per il Sudan un contributo di un quarto di milione di euro disposto all'inizio dell'anno liberera' 900 mila metri quadri di territorio nella regione del Kassala e provvedera' ad educare cinquemila persone per fronteggiare e ridurre tale pericolo.

Il resoconto su OnuItalia.com


Una mozione riguardante la sperimentazione "Opzione donna"

Il regime sperimentale "opzione donna" e' una misura introdotta dall'articolo 1, comma 9, della legge 243/2004, e offre la possibilita' di conseguire il diritto all'accesso al trattamento pensionistico di anzianita' alle lavoratrici che abbiano un'anzianita' totalmente contributiva pari o superiore a trentacinque anni e un'eta' pari o superiore a 57 anni per le lavoratrici dipendenti, e a 58 anni per le lavoratrici autonome.
Con le circolari nn. 35 e 37 del 2012, l'INPS applica a tale regime sperimentale un elemento ulteriore stabilendo che, per l'accesso al trattamento pensionistico anticipato, al requisito anagrafico dei 57 anni per le lavoratrici dipendenti e 58 per quelle autonome, si introduce l'incremento di 3 mesi legato all'aumento dell'aspettativa di vita.
Ho sottoscritto una mozione presentata dalla collega Erica D'Adda che impegna il Governo ad assumere le iniziative normative necessarie affinche' gli eventuali risparmi economici derivanti dall'attuazione della sperimentazione "opzione donna" vengano utilizzati in modo certo per le lavoratrici dipendenti nate nell'ultimo quadrimestre del 1958.

Il testo della mozione


Prevenzione e repressione della tratta degli esseri umani

La tratta di esseri umani non solo costituisce una seria violazione dei diritti fondamentali, ma e' anche una delle attivita' piu' lucrose delle reti della criminalita' organizzata transnazionale. L'Italia dispone di un articolato sistema antitratta, rafforzato dal recente recepimento della Direttiva 2011/36/UE. I dati forniti dalle autorita' italiane ad Eurostat per il Rapporto del 2014 sul tema (pubblicato la settimana scorsa) evidenziano che il numero di condanne per reati di tratta e' incredibilmente esiguo. Il problema e' stato recentemente segnalato anche dallo Special Rapporteur delle Nazioni Unite e dal Gruppo di esperti contro la tratta di esseri umani (GRETA) del Consiglio d'Europa . Garantire l'efficacia dell'azione penale costituisce uno degli strumenti fondamentali per la repressione e la prevenzione del fenomeno. Su questo tema ho predisposto un'interrogazione ai ministri dell'Interno, Angelino Alfano, e del Lavoro Giuliano Poletti.

Il testo dell'interrogazione


Via libera definitivo dell'Aula del Senato al ddl sull'omicidio stradale

Il DDL sull'omicidio stradale, ormai arrivato alla quinta lettura, e' stato finalmente approvato dall'Aula di Palazzo Madama ed e' quindi legge. Diventano articoli autonomi del codice penale quelle fattispecie che finora sono state previste solo sottoforma di aggravante dei reati di omicidio colposo e di lesioni personali colpose. Per l'omicidio stradale potranno essere comminate pene fino a 12 anni, con particolari aggravanti per chi si da' alla fuga o guida senza patente o assicurazione. Per lesioni stradali - gravi o gravissime - la pena puo' arrivare fino a 7 anni, anche in questo caso con aggravanti omologhe a quelle per l'omicidio. Come pena accessoria resta la revoca della patente che, nei casi piu' gravi, potra' arrivare fino 30 anni. Prescrizione raddoppiata per i nuovi reati.

Una sintesi del provvedimento


Approvato il divieto di pignoramento degli animali d'affezione o da compagnia

Con l'approvazione dell'emendamento del Governo che introduce l'impignorabilita' degli animali d'affezione, si supera oggi un'anacronistica crudeltà, colmando una lacuna normativa.
La modifica all'articolo 514 del codice di procedura civile e' stata approvata giovedi' 17 settembre, nel corso dell'esame del Ddl 1676 in Commissione Territorio, Ambiente, Beni Ambientali. Il testo, che modifica dell'articolo 514, primo comma, del codice di procedura civile, diventa:
dopo il numero 6) sono inseriti i seguenti:
- 6-bis) gli animali di affezione o da compagnia tenuti presso la casa del debitore o negli altri luoghi a lui appartenenti, senza fini produttivi, alimentari o commerciali;
- 6-ter) gli animali impiegati ai fini terapeutici o di assistenza del debitore, del coniuge, del convivente o dei figli.

Il testo del DDL 1676




Nell'Ufficio di Presidenza del Senato,
durante l'attività parlamentare

FOTO

Martedi' 14 febbraio 2017 - Senato
Conferenza stampa
Un POSTO OCCUPATO anche in Senato

Fotografie - Il servizio di TG Parlamento

Registrazione integrale dell'evento


E' grave la decisione del GUP di Roma sul
proscioglimento dei tifosi per i cori razzisti
Solo la settimana scorsa, il giorno 27 gennaio, tutti gli italiani hanno ricordato con dolore e attenzione, nel Giorno della memoria, il dramma della Shoah. E invece qualche giorno fa, a Roma, e' accaduto un episodio spiacevole che ha destato molto sconcerto anche nella Comunita' ebraica romana, che ne ha chiesto ragioni.
Alcuni tifosi della Lazio, durante la partita Lazio-Catania del 2013, hanno intonato cori che dicevano: 'Giallorosso ebreo'. E' evidente che quelle non erano parole gentili ma volevano essere intese come un insulto. E' molto strano e desta un certo stupore (credo che anche il Ministro della giustizia se ne stia occupando) che il gup di Roma qualche giorno fa abbia prosciolto le persone che hanno usato quelle parole, dicendo che non c'era volonta' denigratoria e che si trattava di una questione di tifoseria. A me sembra molto grave perche' in momenti delicati come quello che viviamo oggi, con razzismi non sopiti, non bisognerebbe consentire di usare terminologie come queste.
Silvana Amati
7 febbraio 2017

Le linee-guida per i prissimi mesi proposte
da 40 senatori del Partito Democratico
Sentiamo il bisogno di una presa di parola nel dibattito politico in corso, con un piccolo contributo e una breve presa di posizione. E' necessario l'avvio di una riflessione profonda su in contesto, nazionale e internazionale, piu' vasto di quello che emerge nell'attuale discorso pubblico. Brexit e Trump, lo stato dell'Unione Europea, i prossimi importanti appuntamenti elettorali nel continente, chiamano a un'attenzione vigile e ad ...(leggi tutto)

Approvato in Senato il riordino e la
riorganizzazione della Protezione civile
L'approvazione del disegno di legge di riordino e riorganizzazione della Protezione civile era quanto mai necessaria e urgente. Siamo un Paese sempre piu' fragile, nel quale i danni prodotti da anni di incuria, se non di malagestione dell'ambiente, arrivano oggi tutti insieme come nodi al pettine. In questa situazione, abbiamo quindi il dovere di predisporre le misure utili a prevenire il danno e, ove questo si verifichi, a ridurne gli effetti sul territorio e per la ...(leggi tutto)
Silvana Amati
7 febbraio 2017

Il DDL in sintesi


Nel "Giorno della Memoria" Ancona ricorda le sue vittime
Venerdi' 27 gennaio, "Giornata della Memoria", ho partecipato all'inaugurazione di tre "pietre d'inciampo" organizzata dal Consiglio regionale delle Marche in collaborazione con il Comune di Ancona.
L'artista e loro ideatore Gunter Demnig, nei giorni precedenti ne aveva posta una di fronte all'abitazione di Ferruccio Ascoli, deportato ad Auschwitz, e altre due nell'area dove si trovava lo stabilimento farmaceutico Russi, luogo di lavoro di Giacomo Rossi e figlio Sergio morti nel campo di concentramento di Meppen Versen.
Erano presenti gli alunni di due classi quinte delle scuole Faiani e De Amicis, il presidente del Consiglio regionale delle Marche, Antonio Mastrovincenzo, il sindaco di Ancona Valeria Mancinelli, il presidente della Comunita' ebraica, Manfredo Coen, Vera Vigevani Jarach dell'Associazione 24 marzo onlus, e lo storico Marco Labbate.
Subito dopo, l'omaggio a Mafalda Corinaldesi e al figlio Luis Stamponi desaparecidos anconetani, che 40 anni fa furono vittime degli aguzzini al potere in Bolivia e in Argentina.

La notizia nel sito altrogiornalemarche.it


Depositati emendamenti al Decreto legge "Salva risparmio"
per maggiore tutela di risparmiatori e lavoratori
Gli emendamenti, presentati dai senatori Camilla Fabbri, Silvana Amati, Francesco Verducci e Mario Morgoni, al Decreto Legge Salva risparmio ora all'attenzione della Commissione Finanze, sono volti a tutelare maggiormente i diritti dei risparmiatori azzerati delle quattro banche in liquidazione.
Le proposte emendative riguardano la  modifica dei criteri di accesso al ristoro per gli obbligazionisti, con il conseguente ampliamento della platea dei risparmiatori beneficiari, nonche' la percentuale dei rimborsi. Questo presuppone la richiesta di proroga a dicembre 2017 della scadenza per la presentazione delle domande.
Tra le proposte la richiesta al Governo di moral suasion nei confronti delle banche acquirenti affinche' siano riconosciuti titoli delle nuove banche ai vecchi soci azzerati, nell'ottica di recuperare e costruire un rapporto di fiducia tra vecchi azionisti e nuovi istituti.  Si chiede, poi, un impegno forte a costruire, insieme alle Regioni, strumenti idonei per il sostengo economico e sociale delle realta' colpite da questa vicenda: il rapporto virtuoso fra mondo del credito e imprese e' infatti la condizione imprescindibile per sviluppo e crescita. Sempre al Governo abbiamo chiesto l'estensione fino al 2021 della possibilita' di accedere alle prestazioni straordinarie del fondo di solidarieta' per la riconversione e riqualificazione professionale. Fattore, questo, centrale per la nostra Regione, colpita in particolare anche dagli eventi sismici e del maltempo, che minano la tenuta economica e sociale di un territorio da sempre produttivo, ma che in questi anni ha pagato un prezzo altissimo per la crisi.

Nelle Marche ancora centinaia di case
senza energia elettrica
A seguito dell'ondata di maltempo che investito pesantemente le Marche piu' di una settimana fa, sono ancora centinaia le utenze di energia elettrica interrotte in provincia di Ascoli Piceno. Molte comunita', in particolare nelle aree rurali sono allo stremo delle forze dopo giorni senza corrente elettrica e riscaldamento. E purtroppo registriamo da parte dell'Enel sul territorio delle Marche gravi disservizi e una inusuale lentezza nel ripristino della rete.
Inoltre, come da verbale del Gruppo funzionale della Regione redatto in collaborazione con Meteomont, Aineva (Associazione interregionale neve e valanghe) e Cnsas (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico) risultano ancora pericoli legati ai cedimenti dei tetti sotto il peso della neve e a causa delle valanghe. Cosi' come molto critica risulta essere ancora la condizione della viabilita' soprattutto all'interno, di competenza non statale: con lo scioglimento della neve aumenta anche il rischio frane e dissesto che possono compromettere ulteriormente la rete energetica.
Ho presentato un'interrogazione al presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, sottoscritta anche dai colleghi Camilla Fabbri, Mario Morgoni e Francesco Verducci, per sapere quali iniziative il Governo intenda assumere nei confronti dell'Enel e se non intenda valutare l'opportunita' di prevedere apposite misure di indennizzo in favore degli utenti che piu' al lungo sono rimasti privi di corrente e riscaldamento.

Incontro in Senato tra ragazze yazide
e parlamentari italiane
Ho partecipato all'incontro che si e' svolto mercoledi' 25 gennaio al Senato, presente la ministra della Difesa Roberta Pinotti ed altre parlamentari, con le ragazze yazide, autrici della mostra fotografica al MAXXI di Roma, "Photographs of Life in Khanke Camp".
Abbiamo ascoltato la drammatica testimonianza della ragazze e discusso tra loro le iniziatrive che potrebbero essere avviate a supporto del popolo yazida vittima di un genocidio che va avanti da due anni e mezzo: seimila donne rapite e rese schiave dai terroristi di Daesh, oltre tremila bambini yazidi rapiti per essere addestrati dall'Isis all'ideologia terrorista che ancora infesta l'area di Sinjar.
Aiutateci a salvare il nostro popolo! Questo, in sintesi, il messaggio che le giovani yazide autrici della mostra fotografica ci hanno rivolto.
La ministra nel suo intervento ha ricordato di aver conosciuto queste ragazze in occasione di una visita al contingente italiano impegnato in Iraq nell'ambito della coalizione globale che lotta contro i terroristi del Daesh.

LA Mostra "Photographs of Life in Khanke Camp" è stata aperta al MAXXI di Roma e potra' essere visitata fino al 29 gennaio.

Fotografie: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7

Un servizio sulla mostra nel sito repubblica.it


No al piano del governo e delle regioni
sull'abbattimento selettivo del lupo
Non condividiamo affatto il via libera che il Governo e le Regioni hanno dato all'abbattimento controllato dei lupi. L'approvazione definitiva del Piano dovrebbe esserci il 2 febbraio ma ci auguriamo che questa decisione possa essere rivista.
Gli allevatori hanno perso le loro case e hanno stalle rese inagibili, gli animali, sono risultati troppo spesso difficilmente raggiungibili, esposti al freddo, alla fame, alla sete e alla morte. A loro oltre che tutta la nostra vicinanza in un momento di emergenza dovuto alla neve e al sisma, servono iniziative concrete di sostegno e di ripristino delle strutture abbattute. Altra cosa risulta essere questa decisione relativa all'abbattimento selettivo dei lupi.
Non e' affatto dimostrato che gli attacchi alle greggi, siano causati dai lupi; il piu' delle volte si tratta di aggressioni dovute a cani non sterilizzati e abbandonati a se stessi, in palese violazione delle norme gia' esistenti nel nostro Paese. Comunque esiste e puo' essere rafforzato il sistema dei risarcimenti. Il "Piano per la conservazione del lupo" rileva molteplici problematicita' e soprattutto prevede che si possa abbattere un numero di animali fino al 5% della popolazione complessiva in Italia, percentuale che gia' di per sa' risulta assai difficile da quantificare. Auspichiamo che il Governo riveda questo Piano e che si definisca finalmente una campagna culturale e non solo, che consenta di affrontare in modo più deciso i problemi connessi al randagismo.
Silvana Amati
Responsabile PD Tutela e Salute degli Animali
25 gennaio 2017

Il 1o febbraio sara' la giornata nazionale delle vittime civili
delle guerre e dei conflitti nel mondo
Martedi' 17 gennaio 2017 e' diventato legge in Senato il DDL "Istituzione della giornata nazionale delle vittime civili delle guerre e dei conflitti del mondo"
Questa legge e' un atto simbolico ma importante. Dalle analisi dei dati relativi alle guerre, soprattutto i conflitti piu' grandi che hanno provocato il maggior numero di vittime, si sa ormai con certezza che le vittime civili sono assai piu' di quelle militari. Lo dicono i numeri: del quasi mezzo miliardo di esseri umani uccisi nei cento massacri piu' rilevanti nella storia dell'umanita' 315 milioni di morti dipendono dalle guerre; si tratta di 49 milioni di soldati uccisi contro 266 milioni di civili. Una media di civili morti durante le guerre che quindi e' dell'85 per cento.
Questa legge e' a costo zero sia per il Paese sia per gli enti locali e le strutture che ad esse sono successivamente deputate. Nel testo si prevede che le Province e gli enti locali possano promuovere una cultura di pace e di conoscenza dei fenomeni che attengono alle guerre e si stabilisce che il Miur fissi direttive per coinvolgere le scuole. Questo ddl, come altri che abbiamo approvato negli scorsi anni, fanno parte di un percorso che il Parlamento porta avanti per realizzare in modo concreto ed attuare la prima parte dell'articolo 11 della Costituzione, quella sul ripudio della guerra, affinche' si possa arrivare a un orientamento culturale crescente nei diversi Paesi. Ci auguriamo che questo sia un obiettivo che impegni sempre di piu' tutto il Parlamento.
Silvana Amati
17 gennaio 2017

Finalmente i nuovi LEA e il nuovo Nomenclatore Tariffario
Varato dalla ministra della Salute Beatrice Lorenzin il decreto con i nuovi Livelli Essenziali di Assistenza (LEA). Approvato anche il nuovo Nomenclatore Tariffario per le protesi e gli ausili per malati e disabili che era fermo dal 1999 e il cui rinnovo ho sollecitato piu' volte nel corso di questa legislatura.
Entrano fra le terapie coperte dal SSN sia la procreazione medicalmente assistita (PMA) che le consulenze genetiche.

La notizia nel sito ilsole24ore.it


Inaugurata la scuola primaria Mario Puccini di Senigallia
Sabato 14 gennaio ho partecipato, all'inaugurazione della scuola primaria intitolata a Mario Puccini, celebre scrittore senigalliese di cui quest'anno ricorre il 130o anniversario della nascita e il 60o della morte. Alla presenza del sottosegretario del MIUR Vito De Filippo, il complesso musicale "Citta' di Senigallia" ha dato inizio all'evento.
Sono state scoperte le targhe dedicate a Mario Puccini e al celebre fotografo Mario Giacomelli, a cui recentemente e' stato intitolato l'Istituto Comprensivo Senigallia nord. Sono intervenuti il sindaco Maurizio Mangialardi, l'assessore regionale all'Istruzione Loretta Bravi, la dirigente scolastica Fulvia Principi, il vescovo di Senigallia S. E. Franco Manenti.

Fotografie di Carlo Leone ----- La notizia nel sito viveresenigallia.it


il 14 gennaio e' stata inaugurata a Roma l'8a edizione di Pietre d'inciampo, gli ormai noti "sampietrini" installati dell'artista tedesco Gunter Demnig davanti alle case dove vissero le vittime dei rastrellamenti, con incisi il nome della vittima, il luogo e la data di nascita e di morte.
L'evento e' organizzato dall'associazione culturale ARTEINMEMORIA, con la quale ho collaborato in occasioni analoghe nel quadro delle iniziative su "La memoria e l'immagine" condotte, con il patrocinio del Senato, insieme al MIUR e coinvolgendo alcuni Istituti scolastici romani.

Locandina ----- Fotografie: 1 - 2 - 3


Il Senato ha votato la fiducia al governo Gentiloni
Il 13 dicembre il governo Gentiloni ha ottenuto la fiducia alla Camera con 368 voti a favore e 105 contrari. Il giorno successivo, al Senato, i voti favorevoli sono stati 169 e 99 i contrari (presenti 269, votanti 268).
Paolo Gentiloni, nella sua replica ha detto, tra l'altro:
"Non siamo innamorati della continuita', abbiamo anzi rivolto una proposta all'insieme delle forze parlamentari per individuare una convergenza piu' larga. C'e' stata una indisponibilita': la presa d'atto di questa situazione ha spinto le forze che hanno sostenuto questa maggioranza a dar vita a questo governo, per responsabilita'".
Gentiloni ha aggiunto che compito del governo sara' completare le riforme avviate e che tocca al Parlamento l'iniziativa in materia di legge elettorale per la quale il governo "non sara' attore protagonista".
Il premier ha anche sottolineato la necessaria armonizzazione della legge elettorale tra Camera e Senato, ed ha aggiunto: "Spetta a voi la responsabilita' di promuovere e provare intese efficaci. Certo il governo non stara' alla finestra, cerchera' di accompagnare, sollecitare. Una sollecitudine che non deriva dalle considerazioni sulla durata dell'esecutivo ma dalla consapevolezza che il sistema ha bisogno di regole certe".

Marche: la modifica delle norme regionali sugli
animali d'affezione e' un'inaccettabile involuzione
Le modifiche approvate il 13 dicembre alla Legge regionale 65/1997, su animali d'affezione e prevenzione del randagismo, costituiscono una vera e propria involuzione normativa in tema di tutela della salute e del benessere animale.
Una decisione incomprensibile, perche' le motivazioni avanzate a sostegno di questa revisione regressiva sono prive di fondamento. A meno che non si voglia considerare un argomento accettabile l'incapacita' di effettuare un controllo sull'implementazione delle norme in vigore, come suggerito da alcuni dei consiglieri che hanno approvato la proposta. C'e' anche chi ha affermato come queste modifiche non possano che essere considerate migliorative, perche' "vanno incontro" ai proprietari degli animali. Una logica decisamente antropocentrica e, comunque, ingannevole.
Le modifiche approvate non vanno incontro a chi gode della compagnia di un animale, ma a specifiche categorie. In questo senso, condivido la posizione espressa dal consigliere Fabrizio Volpini, che si e' infatti astenuto dalla votazione. Queste modifiche non tutelano gli animali, ne' rafforzano gli strumenti a prevenzione del randagismo, ma favoriscono allevatori e cacciatori...(leggi tutto)
Silvana Amati
Responsabile Pd Tutela e Salute Animali

Rassegna stampa: Corriere Adriatico - Corr. Adr. di Ancona - ANSA - DIRE

14 dicembre 2016

Lutto per la scomparsa di Giulia Spizzichino, testimone fondamentale per l'estradizione e la condanna di Priebke
Ho appreso della scomparsa di Giulia Spizzichino, che ho avuto il piacere di conoscere quando porto' la sua testimonianza qui in Senato, e voglio esprimere la mia sincera vicinanza alla famiglia e alla Comunita' Ebraica.
Giulia si salvo' dal rastrellamento del Ghetto di Roma del 16 ottobre 1943, ma perse moltissimi familiari nell'eccidio delle Fosse Ardeatine e nei campi di sterminio. La sua testimonianza, la sua forza d'animo e la sua tenacia sono state fondamentali nel percorso che ha portato all'estradizione di Erich Priebke, al processo e alla condanna per crimini contro l'umanita'.
Anche molto anziana, ha continuato fino all'ultimo a portare nelle scuole la sua testimonianza. Abbiamo il dovere di raccogliere il testimone, perche' rimanga sempre viva la memoria degli orrori della Seconda guerra mondiale, perche' non possano mai piu' ripetersi.
Silvana Amati
13 dicembre 2016

Testimonianza di Giulia Spizzichino

al convegno da me organizzato il 28 aprile 2015 a sostegno della rapida approvazione anche alla Camera della legge, a mia prima firma, per la prevenzione e il contrasto del fenomeno del "Negazionismo", approvata poi in via definitiva l'8 giugno 2016.

La modifica della Costituzione e' stata respinta a larga maggioranza, con una altissima partecipazione popolare al voto
La modifica della Costituzione e' stata respinta a larga maggioranza con una altissima partecipazione popolare al voto.
Come ho avuto gia' modo di dire, uno dei punti fermi della mia vita politica ed istituzionale e' stata la difesa della nostra Costituzione, che certo andrebbe prima di tutto interamente applicata.
Sono molto soddisfatta del risultato, ma non ho mai approvato quanti, da una parte o dall'altra, hanno voluto trasformare la campagna referendaria in qualcosa che non aveva nulla a che vedere con un rigoroso dibattito riguardante le modalita' di intervento sul dettato costituzionale e il merito di questo.
Una lezione possiamo trarre tutti quanti dall'esperienza che abbiamo appena fatto, a prescindere dal giudizio sul risultato che ognuno puo' legittimamente dare: bisogna fare sempre ogni responsabile tentativo per riuscire ad evitare che l'impianto delicato e prezioso di una Costituzione sia lasciato in balia di eccessive semplificazioni, rabbie emotive, facili demagogie il cui esito nessuno puo' mai prevedere e che solo per caso potrebbe coincidere con le aspirazioni riformiste di chiunque si avventuri in un rischio simile.
Silvana Amati
5 dicembre 2016

Approvata la manovra di bilancio 2017
Il 7 dicembre e' stata approvata la manovra di bilancio 2017. E' stato un atto di responsabilita' verso il Paese teso a contribuire alla ripresa economica e a rendere meno incerta la crisi politica aperta.
Il gruppo dei Senatori PD ha approvato questa manovra, che contiene provvedimenti di natura strutturale e che e' coerente con le politiche di sviluppo che hanno segnato questa legislatura, iniziata in una fase di grande recessione, con un percorso di riforme. La manovra supera il patto di stabilita' e delinea interventi sulla famiglia e sul contrasto alla poverta' che sono solo un avvio e che devono essere reiterati anche nei prossimi anni.

La legge di bilancio 2017


Appuntamenti

Martedi' 14 Febbraio 2017
ore 11.30
Senato della Repubblica
Sala Caduti di Nassirya
Roma
 
Un POSTO OCCUPATO
anche in Senato
365 giorni l'anno contro la violenza sulle donne
Per saperne di più

 
Sabato 11 Febbraio 2017
ore 10.00
Casa del Popolo
della Palombella
Via Flaminia, 99
Ancona
 
Riunione della Direzione
Regionale del PD
Discussione sulla situazione politica

 
Mercoledi' 25 Gennaio 2017
ore 17.00
Senato della Repubblica
Sala ex Barbieria
Piazza di San Luigi dei Francesi, 9
Roma
 
Incontro tra le ragazze YAZIDE, la ministra Pinotti e parlamentari italiane

 
Sabato 14 Gennaio 2017
ore 9.00
Istituto Comprensivo
Mario Giacomelli
Via G. Puccini, 22
Senigallia
 
Inaugurazione Scuola Primaria
Giacomo Puccini
Alla presenza di Valeria Fedeli, ministra della Pubblica Istruzione
Per saperne di più

 
Mercoledi' 11 Gennaio 2017
ore 16.00
Via Omero 18
Roma
 
Pietre d'Inciampo - VIII Edizione
Per saperne di più

 
Venerdi' 16 Dicembre 2016
ore 17.00
Sede ANPI
Via Palestro, 6
Ancona
 
Assemblea delle iscritte e degli iscritti aperta anche ai simpatizzanti

 
Mercoledi' 30 Novembre 2016
ore 17.30
SenBHotel
Viale 4 novembre
Senigallia
 
Le ragioni del NO
con Gianfranco Pasquino, Silvana Amati, Attilio Casagrande

 
Martedi' 29 Novembre 2016
ore 21.00
Bocciodromo Cesanella
Senigallia
 
Le ragioni del NO
dibattito con Silvana Amati

 
Giovedi' 27 Ottobre 2016
ore 17.30
Festival #Animali
Factory del Macro/Testaccio
Piazza Orazio Giustiniani, 4
Roma
 
Spettacolo di chiusura del Festival

 
Mercoledi' 26 Ottobre 2016
ore 17.00
Festival #Animali
Factory del Macro/Testaccio
Piazza Orazio Giustiniani, 4
Roma
 
Farmaco Generico Veterinario

 
Sabato 15 Ottobre 2016
ore 17.00
Rotonda A Mare
Senigallia
 
L'Anello mancante
con la scrittrice Dacia Maraini e Carla Rocchi (ENPA)

 
Venerdi' 23 Settembre 2016
ore 17.00
Sala incontri ex Ostello
Cortile Palazzo del Duca
da via Arsilli
Senigallia
 
La difficile stagione della sinistra
Presentazione del libro
di Goffredo Bettini
Per saperne di più

 
Sabato 17 Settembre 2016
ore 15.30
Centro sociale Santa Barbara
Via Aldo Moro, 1
Senigallia
 
Inaugurazione della nuova sede
Locandina_17_09_16.pdf

 
Venerdi' 9 Settembre 2016
ore 17.30
Porto Storico
Ancona
 
Per questa nostra
bella Costituzione
#IOVOTONO
con Carlo Smuraglia,
presidente ANPI
NO_09_09_16.pdf

 
Venerdi' 9 Settembre 2016
ore 10.00
Nuovo commissariato
di Polizia
Via Marco Polo
Jesi
 
Inugurazione
alla presenza del
Capo della Polizia
Franco Gabrielli

 
Giovedi' 8 Settembre 2016
ore 16.30
Rotonda a mare
Senigallia
 
I sette vizi capitali...
in oncologia
08_09_2016.pdf

 
Lunedi' 29 Agosto 2016
ore 20.00
Festa dell'Unita'
Palla di Pomodoro e Viale Trieste
Pesaro
 
Prospettive per far ripartire l'Italia

 
Martedi' 5 Luglio 2016
ore 11.30
Senato della Repubblica
Sala Caduti di Nassirya
Piazza Madama, 11
Roma
 
Neuroeconomia..Neurofinanza
I correlati neurali del
Direct Access Trading
Per saperne di più

 
Giovedi' 30 Giugno 2016
ore 11.30
Senato della Repubblica
Sala Caduti di Nassirya
Piazza Madama, 11
Roma
 
Sistemi di identificazione elettronica
Conferenza Stampa di presentazione del Regolamento europeo 910/2014

 
Domenica 5 Giugno 2016
ore 9.00
ANMIL
Viale Bonopera 45
Senigallia
 
Giornata del Mutilato e dell'Invalido del Lavoro
Per saperne di più

 
Sabato 14 Maggio 2016
ore 16.30
Palazzo del Duca
Sala del Trono
Piazza Duca, 1
Senigallia
 
La cultura della nascita
invito_14_05_16.pdf

 
Lunedi' 9 Maggio 2016
ore 10.00
Comune di Senigallia
Sala consiliare
Piazza Roma, 8
Senigallia
 
Festa dell'Europa
locandina_09_05_16.pdf

 
Sabato 9 Aprile 2016
ore 15
Sede PD
Senigallia
 
Assemblea dell'Unione
Comunale di Senigallia

 
Sabato 9 Aprile 2016
ore 14.30
Circolo ARCI
Alcide Cervi
Via Ponte Rio, 16
Trecastelli
 
60 anni di storia del Circolo
In apertura sara' proiettato
il documentario CASA CERVI

 
Martedi' 5 Aprile 2016
ore 11.00
Senato della Repubblica
Sala Caduti di Nassirya
Piazza Madama, 11
Roma
 
Norme per la parita' di genere
Dalla legge nazionale alle leggi elettorali regionali

 
Sabato 2 Aprile 2016
ore 10.00
Liceo Statale Enrico Medi
Viale IV Novembre, 21
Senigallia
 
Inaugurazione Aula Magna

 
Venerdi' 1 Aprile 2016
ore 17.00
Ridotto Teatro
Delle Muse
Piazza della Repubblica
Ancona
 
Quando la politica e' donna
Riflessioni sui percorsi democratici storici e futuri

 
Martedi' 15 Marzo 2016
ore 11.30
Senato della Repubblica
Sala Caduti di Nassirya
Piazza Madama, 11
Roma
 
DIARIO PUBBLICO
Le imprese a governo
femminile
presentazione del III volume di Oriana Salvucci

 
Venerdi' 26 Febbraio 2016
ore 17.00
Sala del Consiglio Comunale
Piazza Roma
Senigallia
 
Assemblea Regionale sull'Amianto
Riforme, giustizia, sviluppo: una sfida ancora aperta.
Verso un Testo Unico
invito_26_02_16.pdf

 
Venerdi' 19 Febbraio 2016
ore 19.00
Corinaldo
 
Congresso provinciale
Giovani Democratici

 
Sabato 9 Gennaio 2016
ore 19.30
Palazzo del Duca
Senigallia
 
S.E. Prosper Grech
L'obiettivo del Cardinale
La mostra e' aperta
fino al 15-02-2016

 
Domenica 20 Dicembre 2015
ore 12.00
Giardini Catalani
Senigallia
 
Presentazione delle opere di
S. Ceccarelli e E. Mazzolani
Organizzato da MUSA - Museo Urbano di Scultura dell'Adriatico

 
Sabato 5 Dicembre 2015
ore 18.30
Museo Nori de'Nobili
Piazza Leopardi, 22
Trecastelli loc. Ripe
 
DEDICATO A NORI
22 artiste per Nori de' Nobili
a cura di Maria Jannelli
locandina_05_12_15.pdf

 
Giovedi' 3 Dicembre 2015
ore 20.00
PD - Circolo Leopardi
Falconara Marittima
 
Il futuro ci unisce
Appuntamento conviviale del PD

 
Giovedi' 3 Dicembre 2015
ore 15.00
Senato - Sala Koch
Piazza San Luigi dei Francesi, 9
Roma
 
Costruire il nuovo Senato
Programma_03_12_15.pdf

 
 
Elenco delle iniziative precedenti