N. 3 del 3 agosto 2008
  

Oggi si sono chiusi il lavori del Consiglio di Presidenza del Senato, dove l'atto più importante approvato è stato, dopo anni di contenzioso, l' assunzione dell'accordo firmato da tutte le 13 sigle sindacali del personale.
La Commissione per il personale del Senato (più di 1.100 dipendenti) è presieduta dalla vicepresidente Mauro, della Lega, e per la minoranza ci siamo io e il questore Adragna.
Il lavoro, complesso, ha consentito di risolvere, direi bene, una spinosa situazione. Tra le questioni che più possono interessare dirò che in campo pensionistico è stata abrogata la norma che consentiva ai dipendenti del Senato di andare in pensione a 53 anni. D'ora in poi andranno in pensione a 60 anni. Solo per gli assunti prima del 1997 previsto un sistema di "scalini" per aumentare progressivamente l'età di uscita.
Anche gli incentivi saranno dati solo sul raggiungimento di obiettivi specifici e solo a chi avrà fatto 350 ore in più non retribuite di straordinario.
Ci sono anche altre questioni, ma forse basta dire che nel prossimo triennio il Senato risparmierà quasi 15 milioni di euro.
Per quanto riguarda l'Aula, con il voto di fiducia Berlusconi ha ottenuto il Decreto Legge 112. Quasi 37 miliardi lordi con cui il Governo ha deciso di anticipare la manovra finanziaria 2009/2011.
Una manovra con tagli assai pesanti ancora su Scuola, Enti Locali, Sanità, Pubblica Amministrazione, che penalizza moltissimo donne e Sud e che, intervenendo sulla editoria cooperativa, realizza un delitto quasi perfetto sulla informazione. Rischiano di chiudere alcuni giornali , mentre altri , grandi, continuano a vivere con notevoli sussidi statali.
Termineremo tra poco i lavori dell'Aula con la discussione sul conflitto di attribuzione sulla vicenda di Eluana Englaro. I Senatori del Partito Democratico, così come è stato per i Deputati non parteciperanno al voto perché si ritiene la proposta illegittima. Sosterremo invece la nostra mozione che propone in tempi brevi una Legge specifica sul testamento biologico.

Sito: http://www.silvanaamati.it   eMail: newsletter@silvanaamati.it  Newsletter: n. 1 - n. 2