N. 28 del 4 marzo 2011

In questi primi due mesi del 2011 moltissimo è stato il lavoro politico-istituzionale.
Sicuramente significativa è stata la celebrazione del Quarantennale del Consiglio Regionale delle Marche. (Momenti significativi delle celebrazioni - (Intervista a Walter Tulli e documentazione audiovisiva - video pubblicati nel sito http://www.assemblea.marche.it/ )

Una bella emozione per me ritrovare tanti colleghi e raccontare, assieme all'On. Adriano Ciaffi, l'esperienza di quegli anni.

Essere, la prima donna, anzi a tutt'oggi l'unica, a presiedere il Consiglio Regionale un pò mi commuove anche perché spero di aver potuto rappresentare in quel luogo in parte le donne marchigiane.
Così come è per me un onore sapere che lo Statuto del Consiglio regionale che mi è stato consegnato nella cerimonia è quello che ho contribuito a scrivere e a votare nel 2000.

Il 12 gennaio uscito un mio articolo sul quotidiano EUROPA dove esprimo il mio disappunto per i contenuti di un' intervista del senatore Ignazio Marino alla Stampa.
Il periodico Marche domani ha pubblicato una mia intervista del 26 gennaio nella quale rispondo sui miei impegni parlamentari e sulle proposte del PD in materia economica.

In questi mesi poi, per quanto riguarda la politica, si sono susseguite numerose riunioni delle Direzioni provinciale, regionale e nazionale, numerose presenze in piazza per raccogliere le firme per l'iniziativa "La pazienza è finita. Mandiamo a casa Berlusconi", numerose anche le iniziative per l'apertura della campagna del tesseramento PD 2011. Grande la partecipazione in sede locale e nazionale del "Se non ora quando" del 13 febbraio che, a Senigallia, abbiamo fatto precedere da un'altra partecipata manifestazione di donne e non solo.
Il Segretario Bersani è stato protagonista di una grande manifestazione politica ad Ancona, così partecipata come da tempo non capitava di vedere.

Sempre nella Provincia di Ancona, tra Jesi, Senigallia e il capoluogo di Regione, si è svolto un Corso di formazione politica del PD ( locandina e foto ), anch'esso molto partecipato, sui temi del lavoro, al quale hanno preso parte, anche Stefano Fassina, responsabile nazionale Pd del lavoro, e l'On. Cesare Damiano, già Ministro del Lavoro nel governo Prodi, nonché Presidente dell'Associazione Nazionale Lavoro e Welfare.

Poi due grandi appuntamenti nazionali: l'Assemblea Nazionale alla Fiera di Roma il 4 e 5 febbraio, e la Conferenza Nazionale delle Donne il 18 febbraio.
L'Assemblea Nazionale è servita a completare il programma del PD per il governo del Paese. Sono contenta di essere riuscita, in questa sede, ad introdurre, intervenendo nella Commissione apposita, una integrazione del testo base del programma della Sanità, con le parole: "Riteniamo anche che in questo quadro possano essere comprese le politiche, opportune in sé, di tutela degli animali d'affezione, troppo sovente l'unica, ultima compagnia dei più deboli".

La Conferenza Nazionale delle Donne Democratiche è stata preceduta il 23 gennaio dalla Conferenza Regionale nella quale abbiamo eletto a Coordinatrice delle donne marchigiane Stefania Benatti, una democratica di grande esperienza, un'amica di tante battaglie.
Ho preso parte a due Convegni sulla guerra in Afghanistan e sono intervenuta, prima in Commissione e poi in Aula, sul decreto del rinnovo delle missioni internazionali, illustrando l'emendamento al DDL 228 e con un mio contributo al dibattito.

Venerdì 11 febbraio ho rappresentato la Commissione Diritti Umani del Senato in un incontro con gli studenti dell'Istituto Paolo Soprani di Castelfidardo. In quella occasione abbiamo parlato dell'art. 23 della Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo al centro della quale è posto il tema del diritto al lavoro e delle sue tutele.

Il 18 febbraio ho preso parte alla trasmissione di Rai News 24 "Diritti Negati" sul tema della vivisezione. Insieme a me era presente al dibattito Gianluca Felicetti, Presidente della LAV.

Infine quasi tutta l'ultima settimana di febbraio l'ho trascorsa lavorando a Torino per la campagna delle elezioni primarie dell'On. Piero Fassino a candidato Sindaco.
Anche a Torino ho messo in piedi alcuni incontri con diverse competenze sulle politiche per gli animali d'affezione e sull'ampliamento delle tutele dei diritti alla salute per le donne.

Fassino ha vinto con il 55,6 per cento dei consensi ( conferenza stampa ). Un risultato enorme perché hanno votato quasi 53.000 persone, la partecipazione più alta in Italia.
Un risultato che conferma il grande consenso personale di Piero, consenso dalle radici profonde, legato alla sua storia ricca di tante competenze, vasta esperienza e alta capacità di lavoro. Un risultato per tutto il Partito Democratico che in un momento così delicato per l'Italia rafforza la nostra politica e il nostro Segretario Pierluigi Bersani.

Per concludere ricordo di aver presentato le seguenti 4 interrogazioni:

  • n. 4-04279 Al Presidente del Consiglio dei ministri e al Ministro degli affari esteri. "Perchè l'Italia, pur essendo tra i primi 94 Paesi che hanno firmato la Convenzione di Oslo e contrariamente agli annunci e alle promesse fatte in tale sede, a tutt'oggi, non ha ancora proceduto alla ratifica del testo".

  • n. 4-04517 Al Ministro dell'economia e delle finanze. "Come pensa di regolare efficacemente il gioco del poker on line per evitare che siano i minori a parteciparvi"

  • n. 3-01935 Al Ministro degli affari esteri. "Si chiede di conoscere se il Governo abbia autorizzato una fornitura di armi leggere per un alto valore a beneficio del regime di Gheddafi."


La documentazione testuale e audiovisiva di tutti gli interventi è sempre reperibile nel sito web
http://www.silvanaamati.it

eMail: newsletter@silvanaamati.it

Newsletter: n. 1 - n. 2 - n. 3 - n. 4 - n. 5 - n. 6 - n. 7 - n. 8 - n. 9 - n. 10 - n. 11 - n. 12 - n. 13
n. 14 - n. 15 - n. 16 - n. 17 - n. 18 - n. 19 - n. 20 - n. 21 - n. 22 - n. 23 - n. 24 - n. 25 - n. 26 - n. 27