N. 37 del 7 luglio 2012
Come ho avuto già occasione di anticipare nella precedente newsletter, anche quest'anno in occasione del 2 giugno, Festa della Repubblica, sono andata presso il Comune di Monsano, a consegnare la Costituzione alle ragazze e ai ragazzi che compivano i 18 anni (foto e comunicato).
Un impegno che assolvo con grande soddisfazione perché trovo particolarmente importante poter parlare ai giovani del valore della nostra Carta Costituzionale.

Il 7 giugno sono poi intervenuta al Convegno organizzato dall'INDIMI presso la Sala del Senato di Palazzo Bologna, sul tema: "Uso e abuso dei mezzi di correzione in danno dei minori. Tolleranza zero alle punizioni corporali". (audiovideo dell'intervento)

Il lavoro istituzionale di questo mese in realtà è stato segnato particolarmente da due emergenze, collegate alle mie specifiche competenze:
- il proseguo della discussione sull'Art. 14 della Legge Comunitaria, articolo che tratta della sperimentazione animale;
- gli incontri preparatori al lavoro in Commissione Difesa sul tema della Revisione dello strumento militare.
Due atti che tra l'altro toccano la sensibilità di tante e di tanti come testimonia la valanga di mail arrivate ai membri delle rispettive Commissioni Difesa e Politiche dell'Unione Europea.
Moltissimi sono stati infatti i cittadini che hanno sollecitato alla prudenza e alla vigilanza su questi argomenti, con toni a volte giusti, a volte sopra le righe, anche se questo non può diminuire il giudizio positivo sulla loro generosa mobilitazione a sostegno dei propri punti di vista nel merito delle questioni.
Sull'atto n. 3271 "Revisione strumento militare" ci siamo incontrati in diverse occasioni con i colleghi PD appartenenti alla Commissione della Camera per definire un percorso comune, e su questo atto sono intervenuta in Commissione il 20 giugno.
Quanto al lavoro per la conferma dell'art. 14 della Legge Comunitaria mi sento di dire che ogni sera ho l'impressione di aver tessuto l'omerica tela di Penelope. Spero che l'intervento odierno del Ministro della Salute Renato Balduzzi presente in Commissione con il Ministro Enzo Moavero possa considerarsi conclusivo. Il Ministro infatti ha confermato il parere positivo del Governo sull'approvazione dell'articolo 14 chiudendo ogni ulteriore polemica. Ho espresso la mia soddisfazione nel comunicato del 4 luglio 2012.

Sempre sul tema tutela animali si è discussa in Aula del Senato, con risposta del Sottosegretario Marta Dassù, la mia interrogazione contro l'abbattimento dei cani in Ucraina, in occasione degli Europei di calcio.

Il 12 giugno è poi uscito sul quotidiano Europa il mio articolo Lotta al randagismo è civiltà, in cui riprendevo i termini di un problema particolarmente acuto in estate e che è anche l'oggetto della campagna "Un amico non si abbandona mai", promossa dal concorso MISS Italia e dalle associazioni ambientaliste, già presentata in Senato alla fine di maggio.

Il 16 giugno, l'inserto LEFT de L'Unità ha pubblicato una mia lettera, Animali e diritti, dove sostengo che l'animalismo oggi ben rappresentato dai colori dell'arcobaleno, in reazione al titolo "Animalismo nero", di un articolo contenuto nel numero precedente.

Il 23 giugno sono intervenuta a difesa della Carta Costituzionale, contro il presidenzialismo (L'Unità del 23/06/12).

Venerdì 29 giugno ho concluso ad Ancona il convegno del PD Marche dal titolo "Verso la conferenza nazionale sulla salute. La tutela degli animali nelle proposte del PD" (Locandina dell'evento). Una iniziativa che ha visto la partecipazione, delle principali associazioni animaliste marchigiane, dei rappresentanti del Consiglio e del Governo Regionale. Vivere Ancona, il quotidiano della città e del territorio ha pubblicato sia la notizia dell'iniziativa che il resoconto alla sua conclusione

Per quel che riguarda le iniziative parlamentari di questo mese, sono seconda firmataria del disegno di legge n. 3385 sull'Istituzione del Garante dei diritti degli animali e, inoltre, ho depositato diversi atti ispettivi:

  • L'interrogazione n. 4-07666 del 7 giugno 2012 ai Ministri della salute e delle politiche agricole alimentari e forestali, relativa al caso delle cosiddette "mucche a terra", ovvero animali che per essere stati ipersfruttati per la produzione di latte non sono più in grado di deambulare, e sono costretti a vivere in uno stato di profonda prostrazione e sofferenza.

  • L'interrogazione n. 4-07705 del 13 giugno 2012 al Ministro della Giustizia sulle condizioni critiche in cui versano gli animali dello zoo di Napoli, anche a seguito del fallimento della società "Parks and Leisure Srl".

  • La mozione n. 1-00656 che impegna il Governo per la tutela degli animali e il loro benessere, dove si chiede, tra l'altro di presentare entro novembre al Parlamento il programma degli interventi per la lotta ai maltrattamenti degli animali, realizzare la prima Conferenza nazionale sulla tutela degli animali, procedere alla creazione di un Garante nazionale dei diritti degli animali.

  • La mozione n. 1-00658 che impegna il Governo a svolgere un ruolo attivo alla Conferenza di Tokyo sull'Afghanistan, chiedendo che gli aiuti economici siano condizionati ad un impegno sull'affermazione dei diritti ed insistere perché le donne partecipino attivamente ai negoziati per la pacificazione.

A proposito delle donne e dei loro diritti concludo questo mio resoconto con la notizia che ieri, 5 luglio 2012, è stata presentata, nella Sala Caduti di Nassirya del Senato, l'associazione libere, libertà e responsabilità. Nella stessa occasione stata annunciata la presentazione di un disegno di legge recante Norme per la promozione della soggettività femminile e per il contrasto al femminicidio. Vi invito a consultare il sito www.libereassociazione.it dove troverete altre notizie sugli scopi dell'associazione e anche il numero zero dei suoi Quaderni. Allego l'intervista di YouDem TV a Silvana Amati e Anna Serafini e le foto di Ruggero Passeri




La documentazione testuale e audiovisiva di tutti gli interventi e' sempre reperibile nel sito web
http://www.silvanaamati.it

eMail: newsletter@silvanaamati.it

Newsletter: n. 1 - n. 2 - n. 3 - n. 4 - n. 5 - n. 6 - n. 7 - n. 8 - n. 9 - n. 10 - n. 11 - n. 12
n. 13 - n. 14 - n. 15 - n. 16 - n. 17 - n. 18 - n. 19 - n. 20 - n. 21 - n. 22 - n. 23 - n. 24
n. 25 - n. 26 - n. 27 - n. 28 - n. 29 - n. 30 - n. 31 - n. 32 - n. 33 - n. 34 - n. 35 - n. 36