Approvato dal Consiglio dei Ministri il Regolamento sui parametri fisici per l'ammissione a concorsi di Forze armate, Polizia e Vigili del Fuoco

Il Consiglio dei Ministri ha approvato, in esame definitivo, uno schema di decreto del Presidente della Repubblica recante il regolamento in materia di parametri fisici per l'ammissione ai concorsi per il reclutamento nelle Forze armate, nelle Forze di polizia a ordinamento militare e civile e nel Corpo nazionale dei Vigili del fuoco, in attuazione della legge 12 gennaio 2015, n. 2, nata da una mia iniziativa legislativa. Al posto del previsto requisito dell'altezza, saranno considerati i parametri fisici della composizione corporea, della forza muscolare e della massa metabolicamente attiva. Finalmente l'accesso alle Forze armate, alle Forze di polizia e al Corpo dei vigili del fuoco non sara' piu' precluso a causa dei limiti di statura.
Spetta ora alla Corte dei Conti registrare il provvedimento che sara' quindi pubblicato in Gazzetta Ufficiale prevedibilmente entro il 2015.

Il comunicato del Consiglio dei Ministri


Banche: depositato il documento per istituire
una commissione d'inchiesta

Ho sottoscritto il documento, presentato dal collega Andrea Marcucci e depositato venerdi' 11 dicembre in Senato, per chiedere l'istituzione di una commissione d'inchiesta monocamerale sulla vicenda banche.
La proposta da parte del Pd di una commissione d'inchiesta e' un atto di responsabilita'. I cittadini hanno bisogno di risposte, per questo e' necessario accertare se ci siano state omissioni sul versante dei controlli e della vigilanza da parte degli organi preposti e al contempo stabilire con chiarezza le responsabilita' degli amministratori degli istituti di credito coinvolti.

Il comunicato su viveresenigallia.it


Donne imprenditrici in rete per sostenere, incentivare
e promuovere l'imprenditoria femminile

Venerdi' 11 dicembre ho partecipato ad Ancona al convegno Donne d'Impresa, promosso dalla Commissione Pari Opportunita' e sostenuto da Consiglio regionale, Ombudsman e Comitati di imprenditoria femminile delle Camere di commercio marchigiane.
Tema del convegno il progetto Network donne d'impresa, una rete di donne imprenditrici per sostenere, incentivare e promuovere l'imprenditoria femminile, introducendo strumenti e metodi innovativi di organizzazione del lavoro. Nel corso dei lavori sono stati resi noti i dati sugli interventi rilevanti rispetto allo start up d'impresa: sono state finanziate, col prestito d'onore, 1355 aziende, di cui circa 890 guidate da donne, e sono stati promossi progetti legati all'artigianato artistico e tradizionale. Per il prossimo anno sara' anche possibile utilizzare gli incentivi, previsti a livello nazionale, per "Nuove imprese a tasso zero" guidate da giovani imprenditrici e imprenditori , fra i 18 ed i 35 anni. Al progetto "Network donne d'impresa" hanno aderito e partecipato oltre 100 imprese femminili e la piattaforma www.nowmarche.org si e' dimostrata strumento fondamentale per consolidare la rete tra le imprenditrici.

La locandina dell'evento


La performance dedicata a Pasolini

Pubblicate nel sito del Museo comunale d'Arte moderna, dell'Infomazione e della Fotografia di Senigallia le foto della performance dedicata a Pier Paolo Pasolini, e coordinata da Alfonso Napolitano e Marco Mandolini.
La performance si e' svolta nel quadro delle iniziative "Ricordando Pasolini" organizzate dal MUSINF, dall'Assessorato alla Cultura, con la collaborazione della Fondazione Senigallia, per i 40 anni dalla morte del grande scrittore e regista.
Le fotografie della performance sono di Francesco D'Amico, Patrizia Lo Conte, Marco Mandolini, Giorgio Pegoli, Fausto Secchiaroli, Simona Sinicato.

La pagina Foto Eventi del sito musinf.it

Video "Omaggio a Pasolini" di Patrizia Lo Conte


Il rischio "amianto" negli interventi dei Vigili del Fuoco

Il 25 ottobre 2014 , alcune unita' di personale del Comando dei Vigili del Fuoco di Macerata sono intervenute per estinguere un incendio di un capannone industriale con copertura in eternit.
Le analisi per verificare l'eventuale esposizione all'amianto del personale intervenuto nell'incendio hanno permesso di accertare che dei 6 vigili del fuoco intervenuti nell'occasione, 4 sono risultati positivi.
Ho sottoscritto un'interrogazione parlamentare presentata dal collega Mario Morgone e diretta al ministro dell'Interno Angelino Alfano in cui si chiede di sapere:
- se non ritenga opportuno verificare le cause di questa sovraesposizione all'amianto e quindi di far disporre lo screening diagnostico sul personale del Comando di Macerata dei Vigili del fuoco;
- se non intenda verificare che i presidi (DPI) ad oggi utilizzati dai Vigili del fuoco durante lo svolgimento delle loro funzioni siano atti a tutelare gli stessi in caso di incendi di materiali o strutture con presenza di amianto;
- se non intenda sottoporre ad adeguate verifiche i luoghi di lavoro del personale dei Vigili del Fuoco per prevenire situazioni di pericolo di esposizioni ad amianto per i lavoratori, anche dando completamento alle iniziative in tal senso gia' avviate sul territorio.

Il testo dell'interrogazione


Pressione sulla Spagna per contrastare e
reprimere le violenze sui cani Galgos

Nonostante la legislazione iberica attualmente in vigore preveda, almeno in parte, il rispetto del benessere degli animali, tuttora in Spagna la cura e la gestione di alcuni cani destinati all'uso venatorio, ci riferiamo in particolare ai Galgos, e' a dir poco disumana. Ho sottoscritto una petizione presentata dalla collega Anna Bonfrisco nella quale si afferma la necessita':
-di adeguare la normativa di ogni singolo Stato ai principi etici, ambientali, sociali, ed economici che fanno parte del grande tema del benessere animale;
- di istituire una commissione paritetica di tutti gli Stati europei che indaghi sulla reale portata dei reati che si commettono in Spagna a danno degli animali e dei Galgos in particolare;
- di invitare la Spagna alla creazione di un'Agenzia nazionale che vigili sul rispetto delle normative in tema di rispetto del benessere animale;
- di valutare la possibilita' di approvare una direttiva al fine di creare specifici programmi scolastici per favorire la conoscenza dell'etologia sin dalla piu' tenera eta' al fine di far crescere le future generazioni in armonia con gli animali nel pieno rispetto del loro benessere.

Il testo della petizione


Global Threats - Glocal Education
L'8 e il 9 gennaio 2016 a Senigallia (AN) si terra' un corso di formazione e ricerca sul tema
L'educazione alla cittadinanza responsabile di fronte alle sfide globali
Il corso e' rivolto a insegnanti, dirigenti scolastici, amministratori locali e operatori sociali.
Il corso si propone di:
- fornire le competenze necessarie per la realizzazione dei laboratori di pace previsti dal Programma "Pace, fraternita' e dialogo";
- elaborare nuovi itinerari didattici interdisciplinari nell'ambito dell'educazione alla cittadinanza democratica attiva che promuovano il protagonismo degli studenti e la collaborazione;
- progettare il Meeting nazionale delle scuole di pace (Assisi, 15-16 aprile 2016) e la Marcia per la pace PerugiAssisi (16 ottobre 2016).

Il programma del corso

Per adesioni, comunicazioni e informazioni:
Coordinamento Nazionale Enti Locali per la Pace e i diritti umani
via della Viola 1 (06122) Perugia M 335.6590356 - T 075/5737266 F 075/5721234
email info@scuoledipace.it - www.lamiascuolaperlapace.it


Elenco newsletter precedenti.... - .... www.silvanaamati.it